L'inchiesta su Seregno non è solo gossip

- 20-12-2017 09:29

Le notizie di questi giorni riportate dalla stampa nazionale, riferite alla situazione di Seregno, gettano un'ennesima luce inquietante sullla città. Dopo i clamorosi arresti del settembre scorso ora le indagini riguardano altri presunti fenomeni di corruzione, nell'ambito dell'urbanistica. Nelle ultime settimane abbiamo assistito a un fenomeno di "rimozione dei fatti" praticato da più parti, anche da persone che siedono al Parlamento. Abbiamo dovuto ascoltare dichiarazioni che oggi appaiono perlomeno imbarazzanti.

Il Partito Democratico, fin dai primi giorni dell'inchiesta che ha travolto il centrodestra, non ha mai cavalcato il giustizialismo, distinguendo le questioni giudiziarie di competenza degli organi inquirenti dagli aspetti politici. Da questo punto di vista, le ultime notizie non possono che rafforzarci nell'idea che la città ha bisogno di voltare pagina.

Seregno ha bisogno di una nuova amministrazione che sappia non solo rappresentare al meglio la volontà di un vero cambiamento, nei progetti e nelle persone, ma coltivare il desiderio di un sogno per la città che mai come oggi ha il diritto di incarnarsi in una speranza per tornare a camminare con obiettivi ambiziosi e degni della sua migliore storia.

Come Partito Democratico lo abbiamo più volte affermato in questi mesi, e stiamo cercando di realizzarlo concretamente: vogliamo contribuire a dare vita ad un progetto, sicuramente ambizioso, con gli uomini e le donne di buona volontà che si riconoscono nei valori dei centroisinistra. Senza preclusioni nè ambiguità, solo ed unicamente con la determinazione e la convinzione che Seregno si meriti di meglio delle ultime amministrazioni che neppure erano in grado di spendere le risorse a disposizione.

Per dare fiato e corpo a quest'idea servono le migliori energie che la città oggi può esprimere. Rimanere silenti, o peggio, indifferenti, non è più permesso.

Lascia un commento

Il tuo nome:
Il tuo commento: